Regolamento

DANONE NATIONS CUP 2021/2022
TORNEO NAZIONALE GIOVANILE DI CALCIO A OTTO UNDER 12 FEMMINILE

REGOLAMENTO GENERALE

Il Settore Giovanile e Scolastico della FIGC organizza un Torneo a carattere Nazionale riservato alle
giovani calciatrici delle
Categorie UNDER 12 delle Società professionistiche di Serie A, di Serie B e di Lega PRO, delle Società di Serie A e di Serie B Divisione Calcio Femminile e delle Scuole di Calcio Élite che hanno attivato il Progetto relativo allo sviluppo dell’Attività Femminile, oltre che delle Società Femminili riconosciute come “Scuole di Calcio” ed alle Società inserite nel Progetto delle Aree Sviluppo Territoriali (AST) per lo sviluppo dell’attività femminile.

In questa stagione sportiva in considerazione delle progettualità SGS inserite nell’ambito del Programma di Sviluppo Territoriale che persegue anche l’obiettivo di strutturare un percorso di formazione tecnico-sportiva ed educativa rivolta al territorio, viene estesa la possibilità di partecipazione alle Società del territorio impegnate nello sviluppo dell’attività femminile, indipendentemente dalla tipologia di riconoscimento conseguita.

Di seguito si riportano modalità di iscrizione, Regolamento Tecnico, Regolamento del Gioco Tecnico e
Regolamento Fair Play del Torneo Under 12 Femminile – Danone Nations Cup 2021/2022.

Categoria di Partecipazione

Il Torneo è riservato alle giovani calciatrici della Categoria UNDER 12 ate dal 01.01.2009 al 31.12.2010. È inoltre possibile utilizzare ragazze nate nel 2011 che abbiano compiuto anagraficamente il 10° anno d’età
(no 2012)

Iscrizioni

Le società devono iscriversi direttamente alla FIGC-Settore Giovanile e Scolastico, collegandosi all’indirizzo www.u12femminile.it/iscrizione, cliccando sulla voce del menù ISCRIZIONE e compilando il relativo form. Il termine di scadenza delle iscrizioni è fissato al 28 febbraio 2022.

Alla fase preliminare ciascuna società può iscrivere una o più squadre.
Nel caso di iscrizione di più squadre, una società che dovesse qualificarsi alla fase interregionale potrà essere rappresentata da una sola squadra.

In considerazione dell’emergenza epidemiologica in corso, nel rispetto delle normative anti contagio stabilite dai dpcm e dalle ordinanze regionali, per la stagione 2021/2022 con l’intento di limitare il più possibile gli spostamenti ed eventuali raggruppamenti di più squadre, l’attività si svolgerà con le seguenti modalità:

  • Prima fase preliminare Provinciale dove le squadre si incontreranno tra loro con gare di sola andata
  • Seconda fase interprovinciale dove le squadre si incontreranno tra loro con gare di sola andata.
  • Terza fase regionale dove le squadre si incontreranno tra loro con gare di sola andata
  • Tutte le fasi dovranno svolgersi con la formula a gironi all’italiana suddividendo le società in gruppi da 3/4 squadre ciascuno che si incontreranno tra loro con gare di sola andata. Eventualmente, andata e ritorno nel caso in cui i tempi e il numero di squadre ne consenta lo svolgimento.
  • I Coordinatori Federali Regionali SGS determineranno calendario incontri e modalità di accesso alla fase interprovinciale e regionale in considerazione dei criteri indicati nel presente regolamento
  • Le fasi Provinciali e si svolgeranno solo dove il numero di squadre iscritte sarà sufficiente per garantirne lo svolgimento
  • Lo svolgimento delle fasi interregionali e fase finale Nazionale sarà oggetto di apposito Comunicato Ufficiale
  • La prima fase dovrà iniziare entro il 19 marzo 2022 e terminare entro l’8 maggio 2022.
  • Le società vincitrici che hanno acquisito il diritto di partecipare alle fasi interregionali dovranno essere comunicate al Settore Giovanile entro il 9 maggio 2022 alla mail sgs.attivitadibase@figc.it
  • Le Fasi Interregionali sono previste il 22 e il 29 maggio 2022.
  • La fase finale Nazionale è prevista nel week end 11/12 giugno 2022
  • Le modalità di svolgimento delle fasi interregionali e della fase finale Nazionale saranno oggetto di apposito Comunicato Ufficiale

Norme di Tesseramento

Possono partecipare al Torneo le giovani calciatrici della Categoria UNDER 12 regolarmente tesserate FIGC con la propria società per la stagione in corso.
In caso di necessità, le società, possono usufruire di un numero massimo di 3 giocatrici in prestito da altra società non partecipante al Torneo, purché munite di regolare nulla-osta della società di appartenenza. Non è possibile richiedere e né utilizzare calciatrici in prestito provenienti da società con sede in altra regione, rispetto a quella della richiedente. È tuttavia possibile richiedere il prestito di calciatrici provenienti da società con sede in provincia limitrofa confinante, anche se di regione diversa, a quella della richiedente.

I nulla osta dei prestiti dovranno essere inviati al Settore Giovanile e Scolastico prima della data di inizio della manifestazione stabilita da ogni Comitato Regionale.
I prestiti autorizzati saranno validi per tutta la durata della manifestazione e non potranno essere sostituiti.

Identificazione dei calciatori

Gli Arbitri, i Tecnici o i Dirigenti che arbitreranno le gare, prima di dare inizio alla manifestazione, controlleranno che i dati dei documenti di identificazione corrispondano a quelli trascritti nell’elenco di gara, come previsto dall’Art. 71 delle N.O.I.F. “Identificazione dei calciatori”.

Giustizia sportiva

La Giustizia sportiva sarà amministrata durante le fasi provinciali, interprovinciali e regionali dal Giudice Sportivo Territoriale e, nel caso di svolgimento delle fasi interregionali e Nazionale dal Giudice Sportivo Nazionale del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC.

  • Nei gironi che prevedono la disputa di un numero complessivo di gare inferiore o pari a sei, la squalifica per recidività in ammonizione (art. 9 del CGS) scatterà alla seconda ammonizione. Nei gironi che prevedono la disputa di un numero complessivo di gare superiore a sei, la squalifica per recidività in ammonizione scatterà alla quinta ammonizione e, successivamente, secondo quanto previsto dall’art. 9 punto 5 del CGS.
  • Le ammonizioni comminate nell’ eventuale fase interregionale che non comportino squalifica
    verranno azzerate nella fase Nazionale.

La violazione di quanto previsto dall’art. 4 del regolamento tecnico di giuoco sulla sostituzione di calciatori determinerà l’applicazione della punizione sportiva della perdita della gara.

Arbitraggio delle Gare

Le partite saranno arbitrate da Tecnici o Dirigenti regolarmente tesserati dalla F.I.G.C messi a disposizione dalle Società partecipanti o dall’organizzazione del Torneo.

In ogni caso i rapporti gara con allegate le distinte dei giocatori dovranno essere trasmesse al Comitato Organizzatore di competenza, entro le 24 ore successive alla disputa della gara per la necessaria visione del giudice sportivo

REGOLAMENTO TECNICO DI GIOCO

Art. 1 – Il campo di gioco

Le dimensioni del terreno di gioco saranno comprese tra i seguenti valori:

  • Lunghezza: misure minime 50 mt. – misure massime 70 mt.
  • Larghezza: misure minime 40 mt. – misure massime 50 mt.
  • Le dimensioni della porta saranno comprese tra i seguenti valori: 5-6 x 1,80-2 metri.

Art. 2 - Pallone

Il pallone utilizzato per le gare è convenzionalmente identificato con il numero “4”.

Art. 3 – Modalità di svolgimento e Durata delle gare

In tutte le fasi previste le società saranno suddivise in gironi da 3/4 squadre ciascuno che si incontreranno tra loro con gare di sola andata o dove possibile con gare di andata e ritorno.
Le squadre si confronteranno in Gare 8 vs 8 e prove di abilità tecnica Shootout in continuità (Vedi Regolamento Gioco Tecnico). Le gare si svolgeranno in 3 tempi della durata di 20 minuti ciascuno.

Nelle gare sarà applicato il fuorigioco, coincidente con la linea del limite dell’area di rigore.

La regola relativa al ‘retropassaggio al Portiere’ verrà applicata integralmente, come previsto nel Regolamento del Giuoco del Calcio, per cui il portiere, non può raccogliere la palla con le mani a seguito di un passaggio effettuato con i piedi da un compagno di squadra.

La Rimessa dal fondo dovrà essere effettuata con palla a terra all’interno dell’area di rigore. È concesso il rinvio del portiere.

Art. 4 – Sostituzione dei giocatori

Tutte le calciatrici in distinta dovranno giocare almeno un tempo dei primi due; pertanto al termine del primo tempo dovranno essere effettuate obbligatoriamente tutte le sostituzioni e le nuove entrate non potranno più essere sostituite fino al t ermine del secondo tempo tranne che per validi motivi di salute; mentre durante il gioco sarà possibile sostituire le bambine che hanno già preso parte al primo tempo per intero; nel terzo tempo, quindi, potranno essere effettuate sostituzioni con il sistema dei “cambi liberi“.

Art. 5 – Punteggi e classifiche

Ciascun tempo è una mini gara che si conclude con un proprio risultato. I tempi successivi al primo (secondo e terzo) inizieranno con il punteggio di 0-0. Il risultato finale della gara sarà determinato dal numero di mini-gare (tempi di gioco) vinte da ciascuna squadra (1 punto per ciascun tempo vinto o pareggiato).

ESEMPI CALCOLO RISULTATO FINALE:

  • Pareggio in tutti e tre i tempi della gara: risultato finale 3-3
  • Due tempi in pareggio ed un tempo vinto da una delle due squadre: 3-2
  • Un tempo in pareggio e due tempi vinti da una delle due squadre: 3-1
  • Vittoria della stessa squadra in tutti e tre i tempi: 3-0
  • Una vittoria a testa ed un pareggio nei tre tempi: 2-2
  • Due vittorie di una squadra ed una vittoria dell’altra nei tre tempi: 2-1.

Al risultato finale andrà aggiunto un punto per la squadra che sarà risultata vincitrice della sfida di abilità tecniche agli “Shootout” (un punto da aggiungere al risultato della gara per la squadra che ha vinto, oppure un punto per ciascuna squadra in caso di parità) sarà attribuito un ulteriore punto alle società che hanno in distinta un numero di calciatrici non inferiore a 14.

Una volta stabilito l’esito finale della partita saranno attribuiti i seguenti punteggi validi per la
classifica finale:

  • 3 punti in caso di vittoria;
  • 1 punto in caso di pareggio;
  • 0 punti in caso di sconfitta.

Qualificazione al turno successivo
Per determinare la/e squadra/e che potranno accedere al turno successivo verrà considerata la graduatoria finale.
Il numero di squadre che passeranno al turno successivo verrà comunicato di volta in volta in base al numero di squadre iscritte ed allo sviluppo dell’attività nello specifico territorio di appartenenza.

Nel caso in cui due o più squadre terminino il girone ed i relativi incontri con lo stesso numero di punti, verranno considerati i criteri in ordine elencati:

  1. Esito degli incontri diretti (risultato dei 3 tempi di gioco)
  2. Esito delle sfide agli “Shoot Out”
  3. Maggior Numero di calciatrici coinvolte
  4. Miglior punteggio ottenuto nella graduatoria Fair Play
  5. Sorteggio

La graduatoria Fair Play verrà considerata utile per determinare la classifica finale solo dopo la verifica dei punti 1, 2 e 3 dei criteri sopra citati.
Nel caso in cui il punteggio FAIR PLAY sia ancora in parità, per la determinazione della migliore classificata, si procederà come previsto al punto 5.

Per quanto non previsto dal presente Regolamento, si fa riferimento al Regolamento del Giuoco del Calcio, al Comunicato Ufficiale n°1 del Settore Giovanile e Scolastico del 01/07/2021 e a sue successive Circolari esplicative inerenti le modalità di svolgimento delle gare nelle categorie dell’attività di base.

REGOLAMENTO GIOCO DI ABILITÀ TECNICA

“SHOOTOUT”: 1:1 in continuità

NORME REGOLAMENTARI

  1. Il Gioco di Abilità Tecnica è una sfida agli “ShootOut”: sfida 1:1 tra giocatore e portiere delle due squadre che si confrontano.
  2. L’obiettivo è quello di favorire l’apprendimento della tecnica, in particolare nel tiro in porta e nel dribbling (1:1).
  3. Ciascuna squadra ha il tempo limite di 3 minuti per realizzare il maggior numero di goal possibili utilizzando i calciatori che partecipano alla gara, secondo quanto meglio specificato successivamente.
  4. Il calciatore che svolge il ruolo di attaccante parte con la palla al piede da una distanza di mt. 20 dalla porta ed ha il tempo massimo di 8” per terminare l’azione.
    La partenza del primo giocatore viene determinata dal fischio dell’arbitro. La partenza del secondo giocatore e dei successivi è vincolata al ritorno del calciatore precedente. Le azioni si svolgono in continuità per la durata di 3’.
    Il calciatore che deve effettuare l’azione potrà partire solo quando il suo compagno, rientrando in fila, supera la linea di partenza a 20 mt dalla porta.
    Il calciatore che effettua l’azione, prima di rientrare in fila deve recuperare la palla. Se realizza il goal o se il tiro viene parato, recupera la stessa palla con cui ha giocato. Se il tiro termina fuori o lontano dalla porta il giocatore può recuperare uno dei palloni posizionati dietro la linea di fondo.
  5. Il portiere deve posizionarsi sulla linea della porta e può muoversi in avanti quando parte l’azione
    dell’attaccante (quindi potrebbe non coincidere con il fischio dell’arbitro).
    In ciascuna fase devono essere utilizzati 2 portieri che si alternano dopo ogni azione di gioco (un’azione ciascuno).
  6. Nel caso di respinta del portiere, palo o traversa l’azione deve considerarsi conclusa e non sarà possibile colpire ancora il pallone per una seconda conclusione.
  7. Gli “Shootout” verranno effettuati da tutti i calciatori partecipanti alla gara, tenendo conto degli obblighi fissati dal regolamento tecnico delle gare in merito alle sostituzioni. Di seguito il dettaglio relativo alla procedura:
    1. prima dell’inizio del primo tempo della gara verranno effettuati gli shootout dai 4 portieri (2 per squadra) che effettueranno una sessioni con 4 tiri consecutivi (2 tiri per ciascun portiere) da parte di ciascuna squadra.
      A seguire verranno eseguiti contemporaneamente gli “Shootout” per squadra, coinvolgendo le 7 calciatrici che devono prendere parte al primo tempo, per una durata complessiva di 3 minuti.
    2. prima del secondo tempo verranno effettuati gli “ Shootout” coinvolgendo le 7 calciatrici che devono prendere parte al secondo tempo, per una durata complessiva di 3 minuti.

    Di seguito si indicano alcuni norme che regolano l’effettuazione degli “Shootout”:

    • nell’azione di dribbling, qualora il portiere in uscita tocchi la palla senza modificare la direzione rispetto alla traiettoria determinata dall’attaccante, l’azione dovrà essere giudicata “regolare” permettendo al giocatore di riprendere la palla per concludere l’azione (es. se viene fatto un tunnel al portiere, seppur riesca a toccare la palla, l’azione di superamento del portiere deve essere considerata valida ed il giocatore può riprendere la palla per continuare l’azione)
    • nell’azione di dribbling (tentativo di superare l’avversario guidando la palla), qualora il portiere in uscita riesca a deviare la palla in modo evidente facendogli cambiare direzione rispetto alla traiettoria determinata dall’attaccante, l’azione si ritiene terminata;
      qualora nel corso dell’azione si riscontri un fallo di gioco, le soluzioni da adottare sono di due tipi:
      • se il fallo è di gioco ed involontario, il tecnico che controlla le azioni dovrà prenderne nota per far ripetere l’azione al termine dei 3’
      • se il fallo è intenzionale, l’azione dovrà essere registrata come goal realizzato e l’azione verrà valutata come condotta antisportiva che verrà considerata con una penalizzazione nella
        Graduatoria Fair Play
    • durante gli “Shootout” i giocatori che non partecipano al gioco devono posizionarsi dietro la porta dove tirano i propri compagni per recuperare i palloni terminati fuori o lontano dalla porta. I palloni recuperati devono essere posizionati a terra, dietro la linea di fondo, e non devono essere lanciati in campo.
  8. Al termine degli “Shootout” verrà considerata la somma dei goal realizzati nelle due fasi (primo e secondo tempo).
    La squadra che avrà totalizzato il maggior numero di goal risulterà vincitrice.
    La squadra risultata vincitrice guadagnerà un punto da aggiungere al risultato dell’incontro (come se fosse un quarto tempo di gioco).
    In caso di parità, come per i tempi di gioco, verrà assegnato un punto a ciascuna squadra.

REGOLAMENTO FAIR PLAY

CONDIZIONI GENERALI

  1. Promotore dei valori che contraddistinguono l’evento, la gara verrà valutata anche in merito alla condotta FAIR PLAY dal Comitato Organizzatore e dagli Arbitri.
  2. L’obiettivo è quello di favorire lo spirito sportivo tra i giocatori, i responsabili delle squadre e lo staff organizzativo, di contrastare i cattivi comportamenti ma anche di incoraggiare e valorizzare quelli buoni.
  3. Al fischio finale di ciascuna partita l’arbitro compilerà un apposito form di valutazione della gara.
  4. Eccezionalmente, il Comitato Organizzatore di DANONE CUP si riserva il diritto di premiare o punire i comportamenti delle squadre con un ulteriore punto.

CRITERI DI VALUTAZIONE

A. Da parte degli arbitri

La valutazione del comportamento delle squadre durante le partite viene effettuata seguendo due
categorie:

  • Comportamenti di Fair Play premiati dall’Arbitro con il Cartellino Verde (“Green Card”)
  • Atteggiamenti sanzionati dall’arbitro
  • Atteggiamenti nelle aree tecniche (anche se non sanzionati dall’arbitro)
  • Atteggiamenti fuori dal campo prima, durante e dopo la gara
  1. Premiazione di comportamenti di Fair Play significativi riportati dall’arbitro (es.non finalizzare una sicura occasione da goal per permettere di soccorrere un avversario infortunato, etc.)
    (a) Green Card: +1 punto per ciascun cartellino verde
  2. Sanzioni per non conformità con le regole del gioco (riportate dell’arbitro):
    (a) Ammonizioni: -1 punto per ciascun cartellino giallo
    (b) Espulsioni: -5 punti per ciascun cartellino rosso
  3. Sanzioni applicate per comportamenti nelle aree tecniche (anche se non sanzionati dall’arbitro):
    (a) Continuo vociare o urlare: -5 punti
    (b) Proteste nei confronti dell’arbitro: -5 punti
    (c) Mancato rispetto del protocollo prima, durante e dopo la partita (p.e. non stringere le mani
    della squadra avversaria): -5 punti
    (d) Atteggiamenti violenti (verbali o fisici): -5 punti
    (e) Lasciare l’area tecnica sporca: -5 punti
  4. Premiazione di comportamenti di Fair Play significativi riportati dall’arbitro prima, durante e dopo la gara (es. accoglienza della squadra avversaria, condivisione della procedura di ingresso in campo, organizzazione/partecipazione a “terzo tempo Fair Play”.):
    (a) +1 punto complessivo per l’atteggiamento positivo riscontrato

VALUTAZIONE FINALE

  1. La valutazione finale di ogni squadra verrà calcolata sommando i punti assegnati da arbitri e Comitato Organizzatore, nel corso delle gare del concentramento.
  2. In caso di parità, i criteri utilizzati per determinare la migliore classificata, saranno, nell’ordine, i seguenti:
    1. La squadra che è stata meno sanzionata durante la competizione (da arbitro e/o dal
      Comitato Organizzatore)
    2. La squadra che ha mostrato più rispetto dei valori durante la competizione (da arbitro e/o dal Comitato Organizzatore)
    3. La squadra che ha ottenuto il maggior numero di “Green Card”
  3. La graduatoria finale FAIR PLAY potrà essere determinante per la definizione della graduatoria finale, secondo quanto stabilito dal punto 3 “Punteggi e Classifiche” del regolamento generale.
We are using cookies to give you the best experience. You can find out more about which cookies we are using or switch them off in privacy settings.
AcceptPrivacy Settings

  • Privacy Policy
  • Cookie Necessari
  • Cookie Statistici
  • Cookie per il Marketing

Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito web da parte dei visitatori o per integrare funzionalità di terze parti nel sito (ad esempio, moduli per i commenti o icone di social network che consentono ai visitatori di condividere il contenuto del sito).

Questa sito raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:

  • Contattare l’Utente
    Modulo d’iscrizione
    Dati Personali: email, nome, contatto telefonico
  • Statistica
    Statistiche di Aruba / Google Analytics
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo

Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra Privacy e Cookie Policy.

Cookie Necessari

I cookie necessari servono per le funzioni base del sito. Senza questi cookie il sito non può funzionare in modo corretto.

Cookie Statistici

I cookie statistici ci aiutano a capire, in forma anonima, come i visitatori interagiscono con il sito. Esempio: Google Analytics.

Cookie per il Marketing

I cookie per il marketing servono per mostrare agli utenti del sito annunci interessanti in base alle preferenze. Vengono utilizzati anche da servizi terzi. Esempio: YouTube, Facebook.