Danone Nations Cup: l’Inter è campione e vola in Spagna per le finali mondiali

È l’Inter ad alzare al cielo di Coverciano il trofeo della Danone Nations Cup. Una coppa che vuole dire titolo nazionale femminile under 12 e che permetterà alle nerazzurre di volare tra un anno in Spagna, per disputare le finali mondiali.

Questa mattina, all’interno della decima edizione del Grassroots Festival, le ragazze di Inter, Roma, Torino e Livorno si sono date battaglia sui campi del Centro Tecnico Federale per scrivere il proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione.

“Si tratta di un evento di grande rilevanza – ha sottolineato il Presidente del Settore Giovanile e Scolastico, Vito Tisci – che promuove il calcio femminile all’insegna di valori come la lealtà e la correttezza: strumenti fondamentali per la crescita di queste ragazze. Alla Danone va il nostro ringraziamento per averci affiancato in questo progetto, ambizioso ma che sta riscuotendo il giusto successo”.

Un torneo che per questa edizione ha visto numeri ancora più corposi: 68 squadre al via, di cui 34 provenienti da società professionistiche di Serie A, Serie B e Serie C maschile. Alle finali di Coverciano sono giunte le quattro formazioni vincitrici nelle fasi interregionali, che si sono sfidate in un girone all’italiana sul campo centrale intitolato a ‘Vittorio Pozzo’, in un’atmosfera di festa e davanti ai molti tifosi presenti.

A bordo campo, ad assistere alle gare delle giovani calciatrici, anche l’azzurra Valentina Cernoia, fresca di qualificazione ai prossimi Mondiali dopo il successo contro il Portogallo dello scorso 8 giugno: “Sono emozionata – ha raccontato la giocatrice della Nazionale – nel vedere così tante ragazze riempire questo storico terreno di gioco di Coverciano. Loro sono la testimonianza del fatto che il calcio femminile in Italia sta crescendo: un bel segnale per il futuro”.